Il Caffè previene la perdita di memoria

La perdita della memoria è uno dei maggiori tratti distintivi di demenza senile e perdita cognitiva progressiva ma il Caffè può aiutarci.

Uno studio condotto dall’ Università del Wisconsin-Milwaukee pubblicato il 26 Settembre, 2016 suJournal of Gerontology: Biological Sciences suggerisce, anche con certa ironia, un semplice accorgimento per preverire la perdita di memoria in età avanzata.

Lo studio è stato condotto su 6,467 donne post-menopausa ed è durato per un totale di 10 anni, con test ed esami funzionali ogni anno. Alle donne sottoposte allo studio è stato chiesto, nella compilazione dei vari questionari, quanto caffè, tè o bevande contenenti caffeina bevevano mediamente ogni giorno.

Lo studio ha riportato che i soggetti i quali hanno assunto più di 261mg di caffeina al giorno (l’equivalente di sei tazzine di tè o tre di caffè) sono meno inclini a sviluppare i sintomi di decadimento cognitivo.

Nel passato erano già stati condotti degli studi sulla caffeina e sulla sua interazione nella prevenzione di demenza ma solo su animali. Questo studio è stato il primo vero studio su larga scala con soggetti umani. Lo studio, per ora, si riferisce unicamente alle donne, essendo il campione unicamente di sesso femminile.

Assumere una moderata quantità di caffeina giornalmente, oltre a far bene al nostro stato d’animo, ci aiuta a prevenire il decadimento cognitivo. Chiaramente, questo vale per le persone in buona salute, infatti sappiamo come la caffeina sia assolutamente sconsigliata a coloro che soffrono di diabete (non sempre), di problemi al cuore e di stomaco.

Cosa dire dunque? Prenditi il tuo tempo, rilassati bevendo del caffè o del tè e ne gioverai nell’anima e nella salute.

Fonti: http://biomedgerontology.oxfordjournals.org/content/early/2016/09/20/gerona.glw078.full#sec-9

1 commento

  1. Grazie molte dell’articolo. è geniale… Buon lavoro !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *